I baby-sicenziati del Sobrero e i ricercatori del DiSIT: mix vincente negli States

A Oswego (New York) si sono piazzati secondi alle “Genius Olympiad“ per la ricerca in campo medico e ambientale

Il Liceo delle Scienze Applicate dell’Istituto Superiore Sobrero di Casale Monferrato ha ottenuto la medaglia d’argento per la ricerca scientifica in campo medico e ambientale al concorso “Genius Olympiad“ che si e tenuto a Oswego, sul lago Ontario nello stato di New York (USA) tra il 12 e il 17 giugno 2017. L’argomento trattato, che ha riguardato “Il blu di Prussia: un alleato per la salute e per l’ambiente”, è stato sviluppato in collaborazione con la dott.ssa Chiara Bisio e con il dott. Fabio Carniato afferenti al Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica dell’Università del Piemonte Orientale.

Studenti provenienti da 71 Paesi hanno presentato più di 2500 progetti scientifici: Sara Binello, Marco Peletta e Alberto Todeschino, sotto la supervisione della docente Elisabetta Gaita (Istituto Sobrero) e dei ricercatori del DiSIT, hanno conquistato il prestigioso riconoscimento. Il progetto presetato riguarda lo sviluppo di nanoparticelle del noto pigmento Blu di Prussia con notevole capacità di sequestrare selettivamente radioisotopi e metalli pesanti da matrice acquose. L’argomento trattato ha riscosso particolare interesse anche viste le tematiche di forte attualità in relazione al contesto geopolitico in cui è inserito. Durante il percorso didattico gli studenti hanno potuto accedere alle apparecchiature scientifiche di altissimo livello presenti nei laboratori del DiSIT.

Data di pubblicazione: 
29/06/2017
Reportage: