Conseguenze per la salute delle ondate di calore

I dati rilasciati dal Copernicus Climate Change Service (C3S) mostrano che il 2018 è stato il quarto di una serie di anni eccezionalmente caldi e, insieme al servizio di monitoraggio dell'atmosfera di Copernicus (CAMS), C3S riporta che le concentrazioni di CO2 nell'atmosfera hanno continuato a salire. Gli impatti dei cambiamenti climatici sulla nostra vita sono molteplici. L’innalzamento della temperatura ha ricadute sulla salute umana, sulla produzione agricola, può portare ad un aumento degli incendi boschivi. Inoltre può causare l’alterazione del ciclo idrologico con conseguente innalzamento livello del mare. Questo minerebbe la sicurezza nelle zone costiere, porterebbe inondazioni, avrebbe conseguenze sul turismo e genererebbe flussi migratori. Lo scioglimento dei ghiacci comprometterebbe la disponibilità d’acqua, causerebbe a sua volta l’innalzamento del livello del mare.  Si avrebbe inoltre un fenomeno di acidificazione dell’oceano con ricadute sugli ecosistemi e sulla pesca. Già oggi osserviamo eventi intensi come le ondate di calore. In questa attività si vuole simulare una situazione di allarme per eventi di questo tipo, dall’emissione del bollettino di allerta all’indicazione alle popolazioni di come comportarsi per evitare possibili conseguenze per la salute.

Autori e collaboratori: 
Enrico Ferrero, Carmela Rinaldi, Annalisa Opizzi, Angeo Di Dio, Marco Comba, Daniele Nicolini, Massimiliano Panella (DISIT e DIMET)
Durata: 
20 minuti
Fascia di età: 
> 25 anni
Dove e quando Notte 2019: 
Sera, DiSIT - Viale Teresa Michel 11 - ore 21
Aula: 
B 303