La Notte dei ricercatori in centro ad Alessandria l'8 settembre con "Aperto per cultura"

Graziella Berta e Luigi Battezzato protagonisti per l'UPO dell'evento Off che apre la strada alla Notte dei Ricercatori.
Quando:: 
08/09/2017 - 21:00

È iniziato il conto alla rovescia per l’edizione 2017 della Notte Europea dei Ricercatori, ma qualcosa si sta già muovendo in questi giorni.

Per questa edizione infatti, che avrà luogo il prossimo 29 settembre, il programma è stato arricchito anche da alcuni eventi Off, che anticipano la Notte di alcuni giorni aprendone la strada.

Si muove proprio in quest’ottica la partecipazione dell’Università del Piemonte Orientale ad “Aperto per Cultura”, iniziativa organizzata congiuntamente dalla Città di Alessandria e da Confcommercio Alessandria.

Venerdì 8 settembre negozi sfitti, edifici pubblici e privati in disuso diventeranno palcoscenici per rappresentazioni teatrali e musicali, per letture d’autore, per mostre d’arte e fotografiche.

«Alla base di Aperto per Cultura – come hanno dichiarato da Comune e Confcommercio – c’è la volontà di valorizzare città e territori, partendo dalle loro eccellenze culturali ed artistiche, realizzando un evento che miri a mettere in mostra il patrimonio storico, teatrale e musicale di una città accanto aa quello enogastronomico ed artigianale. È nata così una proposta di elevato profilo artistico, in grado di interpretare una città ed il suo centro storico in modo attrattivo, “rammendando” i vuoti urbani e gli spazi inutilizzati con proposte culturali ed artistiche».

L’UPO sarà presente con due eventi distinti; il cortile della Camera di Commercio (in via Vochieri 58) ospiterà il dialogo “Quando i medici erano botanici e gli artisti naturalisti”, una conferenza tenuta dalla professoressa Graziella Berta, ordinario di Botanica generale presso il DiSIT.

Presso il cortile di Palazzo Monferrato (via San Lorenzo 21) invece, il professor Luigi Battezzato, docente di Letteratura greca, presenterà “Orfeo e le sirene: letture e musiche”, realizzato in collaborazione con il Conservatorio “Vivaldi” di Alessandria. Testi e musiche si alterneranno per presentare al pubblico uno dei celebri miti.

Alessandria