Passato, presente e futuro della chimica inorganica in Italia

I vincitori del premio "Nasini" ne discuteranno in un workshop a Roma. L'UPO rappresentata da Mauro Botta
Quando:: 
da 11/02/2019 - 10:15 a 12/02/2019 - 16:45

Lunedì 11 e martedì 12 febbraio si terrà a Roma, presso la sede centrale del CNR il workshop "Past, Present and Future of Inorganic Chemistry in Italy: a Path defined by the Winners of the Nasini Prize". L'appuntamento rappresenta l’atto conclusivo di un’iniziativa congiunta portata avanti dallo European Jounal of Inorganic Chemistry (EurJIC) e dalla Divisione di Chimica Inorganica (DCI) della Società Chimica Italiana e condurrà alla pubblicazione di uno Special Virtual Issue costituito da interventi dei vincitori del Premio "Raffaello Nasini".

Il workshop prevede relazioni da parte di 30 vincitori del premio Nasini oltre all’intervento del Presidente del CNR prof. Massimo Inguscio, degli editori del EurJIC, del Direttivo della DCI, del delegato del CUN prof. Roberto Purrello e di un Rappresentante del MIUR.

L’Università del Piemonte Orientale sarà rappresentata dal professor Mauro Botta, ordinario di chimica generale ed inorganica presso il DISIT di Alessandria e membro della DCI, che terrà un intervento su Enhancing the Sensitivity of Gd-based Nanoparticles as MRI Probes.

Subito dopo la fine del Workshop avrà inizio la Scuola di Chimica Inorganica (da martedì 12 a venerdì 15) per studenti di Dottorato, co-organizzata dalle Divisioni di Chimica dei Sistemi Biologici e di Chimica Inorganica della SCI.

La partecipazione al workshop è gratuita e chiunque (docenti, ricercatori, assegnisti, dottorandi e studenti) sarà il benvenuto; è richiesta solo una mail di conferma, per motivi organizzativi, all’indirizzo alceo.macchioni@unipg.it. Il programma dell’evento è disponibile in allegato e sui siti web della DCI (http://www.inorg.it/events/) e della SCI (https://www.soc.chim.it/it/NasiniWorkshop).

Roma
Piazzale Aldo Moro