Memoria e eredità di Martin Luther King

A 50 anni dalla sua scomparsa, anche l'UPO si unisce alle commemorazioni per sottolineare l'eredità del reverendo americano

Il Centro Interuniversitario di studi americani  e transatlantici "Piero Bairati", di cui l'Università del Piemonte Orientale è partner insieme agli altri atenei piemontesi, celebra il ricordo e l'eredità di Martin Luther King a 50 anni dalla sua scomparsa, con un congresso internazionale dal titolo "Fifty Years and Counting: The Global Memory and Legacy of Martin Luther King".

Giovedì 12 e venerdì 13 aprile, presso il Campus Luigi Einaudi di Torino (Lungo Dora Siena 100), studiosi provenienti da diverse università italiane e straniere animeranno il dibattito sul lascito culturale e politico di King. Oltre ai docenti che fanno parte del Centro Bairati, , tra i quali la professoressa Cristina Iuli rappresenta l'UPO, interverranno Paolo Naso (Università di Roma “La Sapienza”), Massimo Rubboli (Università di Genova), Simonetta Romagnolo (Consolato degli Stati Uniti, Milano), Kehinde Andrews (Birmingham City University), Daniel Bender (University of Toronto), Peter Ling (University of Nottingham), Kim Natoli (Consul for Press and Culture, Consolato degli Stati Uniti, Milano), Erin Golightly (National Museum of African American History and Culture, Washington, DC).

 

Il congresso si chiuderà la sera di venerdì presso il Cinema Massimo di Torino (via Verdi 18) con la proiezione del film "Selma", incentrato sulle marce che ebbero luogo nel 1965 da Selma a Montgomery  (Alabama) , dando il via al movimento per i diritti civili degli afroamericani negli Stati Uniti.

Quando: 
da 12/04/2018 - 16:45 a 13/04/2018 - 23:00
Torino
Lungo Dora Siena, 100