"Performing Foreign Languages"

Il convegno "Performing Foreign Languages" si focalizzerà sul ruolo del teatro e delle arti nell'insegnamento delle lingue straniere moderne

Imparare le lingue straniere attraverso approcci interdisciplinari, utilizzando metodi meno "convenzionali" come la recitazione. Quello che è sempre stato l'obiettivo di TiLLiT (il teatro in lingua promosso dal Dipartimento di Studi Umanistici) sarà l'oggetto di un convegno internazionale, che sarà ospitato dal DiSUm il 29 e 30 settembre prossimi.

Il convegno "Performing Foreign Languages" si focalizzerà sul ruolo del teatro e e delle arti nell'insegnamento delle lingue straniere moderne, in modo particolare - ma non esclusivamente - nelle università, da diverse prospettive: linguistica, didattica, performativa, educativa, neuro-cognitiva, psicologica.

Patrocinato da "Lend - Lingua e Nuova Didattica", il convegno è coordinato dai professori Marco Pustianaz, Umberto Capra e Michaela Reinhardt

«Insegnare e apprendere le lingue straniere moderne attraverso le attività delle arti performative, come teatro, radio, video, etc, - sottolineano gli organizzatori - è un terreno fertile per l'ibridazione tra teoria e pratica e sempre più rilevante per le prospettive interculturali e plurilinguistiche, promosse dall'Unione Europea». 

Per avere ulteriori informazioni sul convegno, oltre al programma in allegato, è possibile seguire la pagina Facebook dedicata o scrivere agli organizzatori: umberto.capra@uniupo.it; marco.pustianaz@uniupo.it; michaela.reinhardt@uniupo.it.

 

Quando: 
da 29/09/2016 - 09:30 a 30/09/2016 - 16:30
Vercelli
Corso De Gasperi