Storia e didattica della Shoah. Memorie europee tra Polonia e Italia

L'edizione 2017 comincia il 30 gennaio con l'inaugurazione della mostra “Jan Karski”. Lezioni dal 9 febbraio a Torino.

L’Università del Piemonte Orientale, in cooperazione tra i Dipartimenti di Studi umanistici e di Giurisprudenza e Scienze politiche, economiche e sociali,  l’Università degli Studi di Torino (Dipartimento di Studi umanistici), l’Ufficio scolastico regionale del Piemonte (USR), con la collaborazione dell’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria “C. Gilardenghi” (ISRAL) e dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “G. Agosti” (ISTORETO) e del Centro di ricerca sul Diritto e la Storia costituzionale (DISCO) dell'UPO organizza la quarta edizione del Corso di Storia e didattica della Shoah.

L'edizione 2017 comincia il 30 gennaio con l'inaugurazione della mostra “Jan Karski”, mentre le lezioni vere e proprie si terranno il 9 e il 16 febbraio a Torino, a Palazzo Cisterna.

Il Corso si inserisce nella Rete Universitaria per il Giorno della Memoria e con il coordinamento del MIUR si tiene in una decina di atenei italiani ed esteri, con il patrocinio del Consolato Generale della Repubblica di Polonia e dell’Ambasciata d'Israele in Italia e dell’UCEI-Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. La responsabilità scientifica accademica dei nodi piemontesi della rete è dei professori Simona Forti e Jörg Luther (UPO) e Sarah Kaminski (UNITO). La Rete si propone di implementare e diffondere negli atenei e nelle scuole le “buone pratiche” nella lotta contro ogni forma di razzismo e antisemitismo, in vista della costruzione nelle generazioni più giovani di un sentimento di cittadinanza condivisa e dello sviluppo della cultura del pluralismo e della tutela dei diritti umani e civili.

Le lezioni sono principalmente rivolte a docenti di scuola secondaria di I° e II° grado nonché a docenti, dottorandi e studenti universitari. Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato individuale di frequenza. Agli studenti saranno riconosciuti inoltre 3 crediti formativi universitari se presenteranno una relazione su un tema concordato con i docenti durante il corso o un progetto di unità didattica. A richiesta degli insegnanti partecipanti, le loro classi possono partecipare al laboratorio o possono essere organizzati incontri di follow up nelle scuole e/o presso gli istituti partecipanti in tutto il territorio della Regione. 

La partecipazione al Corso è gratuita. I docenti che desiderano partecipare dovranno compilare e spedire alla Segreteria organizzativa del ISRAL il modulo allegato.

Quando: 
09/02/2017 - 09:00
Torino