Cittadini e governo locale: a Vercelli il progetto sperimentale del DiSUM su ambiente e qualità urbana

Il 25 novembre si tiene a Vercelli un incontro di "Democrazia deliberativa"
Quando:: 
20/11/2017 - 12:15

Nel quadro dell’interesse scientifico per i fenomeni economici, sociali e culturali che caratterizzano il territorio, l’Università del Piemonte Orientale ha da tempo promosso forme strutturate di collaborazione con il Comune di Vercelli, finalizzate a fornire supporto all’analisi e progettazione nel campo delle politiche urbane. 

In particolare, è stata avviata, nell’ambito del progetto di ricerca locale “Democrazia Deliberativa: come funziona e implicazioni normative su scelte politiche e pratiche sociali”, un’iniziativa pilota di ricerca-azione che ha come destinatari e protagonisti i cittadini del Rione Isola, come primo passo di un percorso partecipativo che coinvolgerà progressivamente vari quartieri della città interessati all’estensione di un nuovo sistema di raccolta differenziata “porta a porta” dei rifiuti urbani.

Sabato 25 novembre, dalle 9.00 alle 12.00 presso il salone della Parrocchia Sant’Antonio da Padova di via Restano, venticinque cittadini selezionati tra i residenti nel quartiere (per età, genere, attività, ecc.) si confronteranno in quattro tavoli di discussione, esprimendo opinioni e suggerimenti, che saranno resi pubblici, su facilitazione del sistema di raccolta differenziata, diminuzione della quantità di rifiuti, miglioramento della qualità dei differenziati e contrasto del deposito di rifiuti fuori dagli appositi contenitori.

L’evento è organizzato dal Centro di ricerca interdisciplinare sulle società locali (coordinato dal sociologo dell'UPO Gian-Luigi Bulsei del Dipartimento di Studi Umanistici, in collaborazione con l’Assessorato comunale all’Ambiente di Vercelli e il Comitato Rione Isola.

Vercelli
Via Restano