IBAN, Invecchiare bene a Novara, convegno dedicato ai cittadini

Il prossimo 20 gennaio 2017 verrà ospitato dalla Scuola di Medicina nell'ambito delle attività UPO Extracampus per la disseminazione dei risultati della ricerca
Quando:: 
20/01/2017 -
da 14:00 a 18:00

Il 20 gennaio 2017, dalle 14.00 alle 18.00, si terrà a Novara presso l’aula magna della Scuola di Medicina dell’Università del Piemonte Orientale (Via Solaroli, 17), il convegno “IBAN, Invecchiare bene a Novara”. Il convegno gode del patrocinio dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Maggiore della Carità” di Novara, dell’ASL Novara, del Rotary Club Novara e del Comune di Novara. Il convegno IBAN inaugura le attività di UPO Extracampus, rassegna di eventi di divulgazione dei risultati della ricerca che l’Università del Piemonte Orientale organizzerà per il territorio al fine di rendere sempre più efficace la propria azione di public engagement.

L’invecchiamento sano e lo stato dell’arte sugli studi riferiti agli aspetti sanitari, psicologici, sociali ed economici di questo argomento saranno al centro di un dibattito che vuole coinvolgere prima di tutto i cittadini novaresi e del territorio in generale. La responsabilità scientifica del convegno è affidata al professor Fabrizio Faggiano — professore ordinario di Igiene generale e applicata presso il Dipartimento di Medicina traslazionale a Novara — con l’ausilio del Gruppo Healthy Ageing dell’UPO e della professoressa Patrizia Zeppegno, titolare della cattedra di Psichiatria.

«L’invecchiamento della popolazione è la grande sfida che attende la società italiana nel breve periodo. Da come il sistema sanitario e quello sociale sapranno reagire dipenderà una parte importante del futuro del nostro Paese. La ricerca e la formazione, e il nostro Ateneo in prima fila, sono pronti a fare la loro parte, ma è essenziale che lavorino in stretto accordo con il tessuto sociale del territorio», dichiara il professor Fabrizio Faggiano. «Il cittadino deve sapere come affrontare l’avanzare dell’età in buona salute e serenamente. La sensazione che raccogliamo ogni giorno ci dice che sempre più persone vorrebbero partecipare a progetti che li coinvolgano», aggiunge la professoressa Patrizia Zeppegno.

Il programma prevede in apertura gli interventi dei professori Eugenio Torre (Senex e puer) e Mario Pirisi (Mantenimento dello stato di salute; cosa c’è di diverso nell’anziano rispetto all’adulto non anziano?); interverranno poi i componenti del Gruppo Healthy Ageing e il professor Faggiano che tratterà il tema Ricerca e partecipazione per un invecchiamento sano e attivo. Sarà poi la volta di una tavola rotonda moderata dai professori Fabiola Sinigaglia e Gianluca Aimaretti sul tema dei Adeguare la città ai nuovi bisogni, cosa può fare la ricerca, quali prospettive e quali risorse, alla quale, oltre ai relatori, parteciperanno il Comune di Novara, le Aziende sanitarie e le associazioni di cittadini. «Questa tavola rotonda sarà la prima occasione di incontro fra l’Ateneo, le istituzioni e i cittadini per definire un’agenda comune», precisa il professor Gianluca Aimaretti.

La conclusione del convegno sarà affidata al rettore dell’Università del Piemonte Orientale Cesare Emanuel

Novara
Via Solaroli 17