VI Premio di traduzione di poesia civile inedita in Italia. Premiati gli studenti UPO

Dedicato agli studenti del Dipartimento di Studi umanistici. La cerimonia di premiazione si è tenuta il 25 novembre al Museo Leone di Vercelli

Nell’ambito del XII Festival di Poesia civile Città di Vercelli (23-27 novembre 2016), in convenzione e collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Piemonte Orientale, l’Associazione culturale Il Ponte, ha bandito anche nel 2016 il VI Premio di traduzione di poesia civile inedita in Italia, destinato agli studenti del Dipartimento.

I docenti aderenti al progetto, appartenenti ai corsi di studio in Corsi di Laurea in Lingue Straniere Moderne e Lingue Culture Turismo, hanno individuato fra i candidati gli studenti idonei e hanno proposto loro un certo numero di testi inediti in Italia, da tradurre in italiano. I testi dovevano avere le caratteristiche della poesia civile, opera di autori degni di essere letti e diffusi – sia del passato che del presente, anche viventi.

Le traduzioni sono state valutate dalla Commissione [Giusi Baldissone (già docente di Letteratura italiana per Lingue straniere moderne, e rappresentante del Festival di poesia civile), e i docenti Cristina Iuli, Carla Pomarè, Marco Pustianaz, Laurence Audéoud, Michele Mastroianni, Andrea Baldissera, Miriam Ravetto, Stefania Sini], che ha redatto una classifica e attribuito cinque premi, uno per ogni sezione (nordamericana, francese, inglese, spagnola, tedesca). 

Ecco i I vincitori proclamati il 25 novembre 2016 al Museo Leone alla presenza del presidente del Museo Leone, prof. Gianni Mentigazzi e del presidente dell’associazione culturale “Il Ponte”, dr. Luigi Di Meglio:

LETTERATURA TEDESCA

Alice Simonetti (Magistrale), per la traduzione della poesia “drei esel, sizilien”, di Jan Wagner, dalla raccolta Regentonnenvariationen, Hanser, Berlino, 2014.

LETTERATURA SPAGNOLA

Annunziata Fotìa (Magistrale), per la traduzione della poesia “Madrid, Grande de España te han nombrado”, di José Bergamín, dalla raccolta Rimas y sonetos rezagados (Cruz del Sur, Renuevos de Cruz y Raya, Madrid-Santiago del Chile 1962).

LETTERATURA INGLESE

Francesca Bianchetti (Triennale), per la traduzione della poesia “Various Portents” (“Presagi molteplici”), di Alice Oswald, dalla raccolta Spacecraft Voyager 1, Graywolf Press, Minneapolis, 2007.

LETTERATURA NORDAMERICANA

Jessica Fava (Magistrale), per la traduzione della poesia “VII”, di Claudia Rankine, dalla raccolta Citizen: An American Lyric, Graywolf Press, Minneapolis, 2014.

LETTERATURA FRANCESE

Silvia Ferrari (Magistrale), per la traduzione della poesia “Chaque matin qu’on te laissa”, di Jean Pérol, tratta dalla raccolta Pouvoir de l’ombre, Editions de La Différence, Paris,  1989.

Quando: 
25/11/2016 - da 16:00 a 18:00
Vercelli
Via Verdi 30