Linee guida di Ateneo per l’avvio del nuovo anno accademico

La nuova direttiva è in vigore dal 28 settembre 2022

Oggi, mercoledì 28 settembre 2022, l'Università del Piemonte Orientale ha diramato le linee guida per la ripresa delle attività didattiche per l'anno accademico 2022-2023.

 

Tutte le attività didattiche e di ricerca relative all’a.a. 2022/2023, si svolgono in presenza nel  rispetto delle indicazioni specifiche di seguito elencate e ad eccezione di quelle sotto esposte.

Prenotazione dei posti a sedere

La prenotazione del posto a sedere per l’accesso ad aule, biblioteche, sale studio non è più prevista, fatta salva la possibilità di garantire l’ottimale gestione degli spazi e le normative sulla sicurezza. Nei casi in cui, per i Corsi di Studio ad elevata numerosità, si rendesse necessaria la prenotazione del posto, saranno definiti specifici provvedimenti esclusivamente finalizzati a garantire a tutti gli studenti la possibilità di seguire le lezioni in presenza. 

Attività didattiche integrative

In casi di Corsi di Studio con numerosità superiore ai 200 iscritti per ogni anno, a discrezione dei docenti, potranno essere attivate in modalità remota le attività didattiche integrative purché le stesse attività ne consentano l’erogazione a distanza.

Esami di profitto

Gli esami di profitto si svolgono in presenza.

Registrazione delle lezioni

Potranno essere messe a disposizione delle studentesse e degli studenti, alla conclusione del periodo didattico, le registrazioni delle lezioni, effettuate a discrezione del docente, quale materiale didattico di supporto.

Green Pass

È permesso l’accesso nelle strutture dell’Ateneo senza obbligo di esibizione della Certificazione verde Covid-19, esclusi i casi previsti dalla legislazione vigente.

Uso dei dispositivi di protezione individuale delle vie respiratorie

L’uso delle mascherine nei locali al chiuso, compresi i luoghi di lavoro come gli uffici ed i laboratori, non è obbligatorio, ma raccomandato in caso di fragilità, come sotto specificato, e in caso di accesso ad ambienti particolarmente affollati. Per le studentesse e gli studenti con fragilità, al fine di garantire loro didattica in presenza e in sicurezza, è consigliato l’utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie (FFP2).

Indicazioni ai fini della mitigazione delle infezioni da SarsCoV-2 in ambito universitario

Al fine di limitare il rischio di possibili infezioni da SARS-CoV-2, sono adottate le indicazioni predisposte dall’ISS - Misure di prevenzione non farmacologiche di base in relazione alle quali:

• non è consentito l’accesso o la permanenza nelle strutture universitarie nei seguenti casi:

- sintomatologia compatibile con COVID-19 (sintomi respiratori acuti quali tosse e/o raffreddore con difficoltà respiratoria)
- vomito 

- diarrea 

- perdita del gusto 

- perdita dell’olfatto

- cefalea intensa

• è consentita la permanenza nei locali dell’Ateneo nel caso di sintomi respiratori di lieve entità e se i soggetti versano in buone condizioni generali e non presentano febbre. In tali casi i soggetti dovranno indossare mascherina FFP2 fino a risoluzione dei sintomi ed avendo cura dell’igiene delle mani e dell’osservanza dell’etichetta respiratoria (nell’atto di starnutire o tossire coprire la bocca o il naso con la piega del gomito)

• è raccomandato il ricambio frequente d’aria nelle aule, nei laboratori, nei corridoi e in genere in tutti gli spazi universitari

• è raccomandata la sanificazione ordinaria effettuata secondo le indicazioni del Rapporto ISS COVID-19 n. 12/2021 e successive modifiche e la sanificazione straordinaria tempestiva in presenza di uno o più casi confermati.

Gestione di casi Covid-19 per le studentesse e gli studenti

a) Gestione dei casi Covid-19 sospetti: le studentesse e gli studenti che presentano sintomi indicativi di infezione da Sars-Cov-2 dovranno essere posti in area di isolamento e inviati al relativo domicilio. Sarà cura delle studentesse e degli studenti informare il Medico di Medicina Generale (MMG), seguire le relative indicazioni e informare il Referente Covid-19. 

b) Gestione dei casi Covid-19 confermati: le studentesse e gli studenti che sono posti in isolamento dal MMG, ai fini del rientro in struttura, dovranno dimostrare l’esito negativo del test Sars-Cov-2 (molecolare o antigenico) al termine dell’isolamento. L’esito del tampone è inviato al Referente Covid-19.

c) Gestione di contatti con casi positivi: non sono previste misure speciali per il contesto
accademico.

Gestione di casi Covid-19 per il personale

Per il personale docente e tecnico amministrativo rimane fermo l’obbligo di segnalare tempestivamente eventuale positività al Referente Covid-19.

 

Le nuove Linee Guida entrano in vigore dalla data di adozione del presente provvedimento e saranno aggiornate in conformità a futuri interventi legislativi, all’evoluzione del quadro epidemiologico e alle eventuali misure indicate dalle autorità sanitarie per il contenimento della circolazione virale.

Data di pubblicazione: 
28/09/2022
Reportage: 

Condividi su: