La Sociologia ci aiuta a comprendere meglio la pandemia e le sue implicazioni sulla cittadinanza

Il punto di vista di Maria Luisa Bianco è frutto di un'analisi attenta dei numeri della pandemia, inutili se non collegati alle persone che rappresentano

Maria Luisa Bianco, professoressa ordinaria di Sociologia e coordinatrice del LaSDD-Laboratorio di Sociologia delle Disuguaglianze e Differenze del DIGSPES, propone un punto di vista sociologico sull'emergenza COVID-19 attraverso un'attenta e circostanziata analisi dei dati quantitativi e qualitativi dell'epidemia. La sua ricerca vuole soprattutto indagare i "numeri muti" forniti ogni sera dalle autorità nazionali per capire il “funzionamento sociale e territoriale del contagio”.

A questo proposito di seguito proponiamo articoli di recentissima pubblicazione firmati dalla professoressa Bianco.

 

La Fase 2 e alcune questioni sul report governativo

Pubblicato su Scienza in Rete il 14 maggio 2020

 

COVID-19. Perché la sociologia può essere utile anche di fronte a un’epidemia: storia di una scoperta

Pubblicato su Cambio, Rivista sulle trasformazioni sociali, della FUP Firenze University Presso.

 

Covid-19. La gestione dell’epidemia: un’analisi controcorrente

Pubblicato su VOLERE LA LUNA – Laboratorio di cultura politica e di buone pratiche

 

Il punto sul Covid-19, per progettare bene il domani

Pubblicato su Sbilanciamoci.info

 

Data di pubblicazione: 
14/05/2020
Reportage: