UPO e Comunità di Sant'Egidio insieme nel progetto "Costruiamo la Pace"

Le lezioni della Scuola di Lingua e Cultura italiana dedicate ai rifugiati che vogliono imparare il nostro idioma si tengono nelle ore serali due volte a settimana nelle strutture del DISEI

Nell’ambito del progetto "Costruiamo la Pace", che vede impegnata la Comunità di Sant'Egidio in sinergia con altre organizzazioni ed enti del territorio, si stanno tenendo a Novara gli incontri periodici della Scuola di Lingua e Cultura italiana, una realtà consolidata che funziona da oltre trent'anni. La Scuola, soprattutto in questi ultimi mesi segnati dal conflitto successivo all'invasione russa in Ucraina, ha accolto decine di rifugiate ucraine con i loro figli, interessate ad apprendere la lingua italiana come mezzo essenziale per un percorso di inclusione.

L'Università del Piemonte Orientale è al fianco della Comunità di Sant'Egidio in questo progetto ed ha accettato di mettere a disposizione due aule del Complesso Universitario Perrone, in collaborazione con il Dipartimento di Studi per l'economia e l'impresa, nelle ore serali, per facilitare le lezioni e la loro fruizione da parte dei rifugiati. I corsi estivi della Scuola di Lingua e Cultura italiana sono previsti nei giorni di martedì e giovedì, dalle 16 alle 20, per facilitare l’avvicendamento dei diversi gruppi in aula.

 

(Foto: Giorgio Sambarino per UPO)

Data di pubblicazione: 
05/07/2022
Reportage: 

Condividi su: