Un pomeriggio tra scienza e divertimento per le selezioni di Science Slam del Dipartimento di Scienze della salute

Per l'evento finale di settembre si sono qualificate la dottoranda Camilla Barbero Mazzucca e le studentesse magistrali Emma Zanella e Maria Dolores Corrado

Giovedì 30 giugno 2022 il Campus Perrone ha cambiato abito per fare spazio a una vera e propria festa della scienza. Il Campus ha infatti ospitato l'evento conclusivo delle selezioni del Dipartimento di Scienze della salute per l'evento di Ateneo Science Slam, che si concluderà a fine settembre durante la Settimana delle ricerca. 

Il pomeriggio è stato organizzato dal DISS (in particolare dalla commissione divulgazione formata dalle professoresse e dai professori Marta Ruspa, Lucia Corrado, Francesca Boccafoschi, Diego Cotella, Alessio Baricich, Ivana Rabbone e Sarah Gino) in collaborazione con UPO Alumni e con la LILT Novara. L’evento è stato condotto con simpatia e competenza da Chiara Tordi e Max Giuliani, che hanno saputo far tesoro della loro esperienza per creare un ambiente coinvolgente e di assoluto divertimento. Nella prima parte dell’evento, dieci studenti e dottorandi UPO afferenti al DISS si sono messi in gioco presentando argomenti scientifici molto differenti tra loro avendo a disposizione solo tre minuti. La sfida era di essere in grado di parlare di scienza in maniera non convenzionale e divertendo.

Ecco i partecipanti:
1. Giulia Sguazzi (Martina Neri – aiutante muto) - Dottoranda, "Le tracce parlano: il microbioma al servizio dell'investigatore
2. Simona Casarella - Studentessa corso magistrale Medical Biotechnologies, “Se mi ami, stressami!”
3. Maria Dolores Corrado - Studentessa corso magistrale Medical Biotechnologies, "Siamo tutti un po' SpongeBob"
4. Farah Daou - Dottoranda, "Cells and Isaac Newton’s Relationship Status: It’s Complicated"
5. Noemy Piantanida - Dottoranda, “Quel legame che unisce il microbiota e il tumore del colon retto: uno studio con modelli animali”
6. Ian Stoppa - Dottorando, “Il Signore dei Ligandi - I due ICOS”
7. Emma Zanella - Studentessa corso magistrale Medical Biotechnologies, "Tutte le risposte ... in una valigia"
8. Paola Zanetta - Dottoranda, "Vivere leggeri con 2 kg di batteri"
9. Hari Baskar Balasubramanian - Dottorando, "Binding affinity of nintedanib on novel therapeutic targets for Idiopathic pulmonary fibrosis (IPF) by using in-silico studies"
10. Camilla Barbero Mazzucca - Dottoranda, "Gut wars: guerre intestinali"

A decretare i primi tre classificati è stata una giuria di esperti (Prof. Emanuele Albano, Professore di Patologia Generale UPO, Prof. Francesco Schittulli, Presidente Nazionale LILT, Dott. Roberto Serra, rappresentante personale tecnico amministrativo UPO, Prof. Davide Porporato, Professore di Antropologia UPO, Dott.ssa Valentina Graziosi, Giornalista e autrice televisiva e Consigliere Comune di Novara) e il pubblico che ha potuto esprimere il proprio giudizio al termine delle presentazioni. La sommatoria dei voti ha decretato come vincitrici: Camilla Barbero Mazzucca (I), Emma Zanella (II) e Maria Dolores Corrado (III). Le prime due classificate rappresenteranno il DISS allo Slam di Ateneo che si terrà il 23 settembre nell’ambito della Settimana della ricerca.

Nella seconda parte dell’evento l’Associazione UPO Alumni, presieduta dalla prof.ssa Francesca Boccafoschi, che conclude in questo periodo il mandato triennale, in collaborazione con LILT Novara ha consegnato il premio di Laurea alla memoria del Prof. Giovanni Pisani. A consegnare il premio, oltre alla famiglia Pisani, la Presidente LILT Novara, dott.ssa Giuseppina Gambaro, e il Presidente nazionale LILT, Prof. Francesco Schittulli. Il premio come miglior tesi in ambito oncologico dell’a.a. 2021-22 è andato in ex aequo alla dott.ssa Martina Cavalleri (titolo della tesi: Circulating senescent T cells and MDSCs as predictors of response to neoadjuvant chemotherapy in breast cancer patients) e al dott. Ian Ghezzi (titolo della tesi: NKX3-2: a novel negative regulator of autophagy favoring LPA-induced cell migration), entrambi laureati in Medical BIotechnologies presso UPO nel luglio 2021.

L’evento, oltre al successo di pubblico presente, ha registrato anche l'ampia partecipazione dei rappresentanti delle istituzioni. Sono infatti intervenuti il sindaco di Novara Alessandro Canelli, il vice-Prefetto Antonio Moscatello, la questora di Novara Alessandra Faranda Cordella, il consigliere regionale Federico Perugini, la direttrice del Dipartimento di Scienze della salute Lia Rimondini, il direttore generale AOU Novara Gianfranco Zulian, il direttore regionale della Sanità e dei servizi sociali Mario Minola, il presidente dell’Ordine dei Medici di Novara Federico D’Andrea, il presidente della Scuola di Medicina UPO Marco Krengli, la direttrice del DIGSPES Serena Quattrocolo, il direttore del DISIT Leonardo Marchese, il direttore del DSF Armando Genazzani e Marcello Sarino del Settore Ricerca, trasferimento tecnologico UPOincubatore di impresa Enne3.

 

Guarda tutte le foto

(Foto: Giorgio Sambarino per UPO)
 

Data di pubblicazione: 
05/07/2022
Reportage: 

Condividi su: