I futuri zoologi dell'UPO in visita al centro WWF

Il centro visite del WWF di Asti ha ospitato per un'escursione guidata gli studenti del professor Cucco

Lo scorso 29 e 30 maggio gli studenti del corso di Zoologia applicata tenuto dal professor Marco Cucco, nell'ambito del corso di laurea magistrale in Biologia, hanno svolto un'escursione didattica al centro visite del WWF di Asti.

La visita aveva lo scopo di far vivere in prima persona agli studenti diversi metodi utilizzati dagli zoologi per il censimento degli animali. Sono stati utilizzate attrezzature da campo quali le reti Mist  Nets per la marcatura degli uccelli, le lampade a ultravioletti per l'attrazione delle farfalle notturne, il bat detector per i pipistrelli, il playback per i rapaci notturni, i retini entomologici per le libellule.

Quella con il WWF è una collaborazione che si è rivelata proficua fin dalla nascita dell'UPO, grazie alle iniziative di tutoraggio per stagisti e tesisti. Negli ultimi 5 anni le escursioni di Zoologia Applicata sono state svolte presso l'Oasi WWF "La Bula" e il Centro visite di Villa Paolina, una struttura particolarmente adatta per queste attività, dove sono disponibili una foresteria per chi deve pernottare, un museo didattico, un laboratorio con stereomicroscopi, un'aula per lezioni e conferenze. Il tutto immerso nella natura delle colline astigiane.

«Conoscere e monitorare la biodiversità delle aree protette - spiega il professor Marco Cucco - è un passo fondamentale per la gestione e la conservazione della natura. Attività di campo come quella effettuata dagli studenti di biologia permettono di formare dei futuri professionisti che potranno operare in modo ottimale sulle tematiche di biologia ambientale».

Data di pubblicazione: 
01/06/2018
Reportage: