Il futuro della cristallografia passa anche dal DiSIT

La Royal Society of Chemistry ha inserito un articolo degli studiosi Palin e Milanesio tra quelli più influenti del 2018

L’articolo “Improved multivariate analysis for fast and selective monitoring of structural dynamics by in situ X-ray powder diffraction” firmato dal dott. Luca Palin e dal prof. Marco Milanesio del Dipartimento di Scienze e innovazione tecnologica dell'UPO è stato selezionato tra i 2018 PCCP HOT Articles, come evidenziato nel sito della rivista edita dalla Royal Society of Chemistry (sito)

Gli “hot articles” rappresentano una piccola percentuale degli articoli pubblicati, selezionati come tali dall’editor e dai reviewer quando riscontrano, in un articolo, peculiarità e impatti attesi particolarmente interessanti. Nella motivazione si riconosce che «The authors developed a novel approach for fast and efficient analysis of in situ X-ray power diffraction (XRPD) data to study the structure dynamics of solid state-reactions. The topic itself is very interesting and it has potential application in crystallographic analysis. The work has been competently performed, show high quality results that are detailed described in the manuscript».

Il riconoscimento al lavoro in questione attesta e premia il lavoro pioneristico di Palin e Milanesio, effettuato in collaborazione con il gruppo di ricerca del dott. Rocco Caliandro del prestigioso istituto IC-CNR di Bari (Sito) nell’applicare con successo i metodi di analisi delle componenti principali (PCA) ai problemi di tipo cristallografico.

Data di pubblicazione: 
24/07/2018
Reportage: