Italian Mountain Lab: a Roma il primo stakeholder meeting del progetto

Si è tenuto il 9 maggio presso il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca

Mercoledì 9 maggio a Roma, presso il il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR), a cinque mesi di distanza dal lancio ufficiale di Italian Mountain Lab, i partner del progetto hanno incontrato i principali stakeholder nazionali attivi nello studio e nella valorizzazione dei territori montani. Italian Mountain Lab coinvolge, oltre all'Università del Piemonte Orientale, anche le Università di Milano (Università della Montagna - Edolo) e della Tuscia.

L'intento di questo meeting è stato quello di creare un dialogo e consolidare un'azione di coordinamento tra il mondo della ricerca, dell’impresa e del governo dei territori, al fine di capitalizzare potenziare le esperienze esistenti. Si è inoltre cercato di individuare azioni volte ad accrescere la sensibilità e la consapevolezza verso le criticità e le opportunità delle montagne. Attraverso la condivisione di informazioni, best practices ed esperienze all'interno di un network di portatori di interesse delle Alpi e degli Appennini, sarà infatti possibile raggiungere risultati di grande efficacia per i territori montani.

Per trovare una strategia che promuova il tema dello sviluppo degli ambienti montani, sono intervenuti anche alcuni rappresentanti del MIUR, per esplorare e individuare possibili sinergie tra la scuola superiore italiana, il sistema delle Università e della Ricerca.
I lavori sono stati moderati dalle tre università partner del progetto Italian Moutain Lab: Anna Giorgi – Professoressa UNIMONT/Università degli Studi di Milano, Coordinatore scientifico Italian Mountain Lab; Cesare Emanuel - Rettore Università del Piemonte Orientale; Davide Porporato – Professore Università del Piemonte Orientale; Gianluca Piovesan - Professore Università degli Studi della Tuscia; Stefano Poponi - Professore Università degli Studi della Tuscia, Pierpaolo Danieli - Professore Università degli Studi della Tuscia; Lorenzo Micheli – Italian Mountain Lab Advisor, Mountain-Hack
Al tavolo di lavoro degli Stakeholder nazionali hanno partecipato: 
Claudia Sorlini, Vicepresidente Touring Club Italiano e professore emerito dell’Università degli Studi di Milano; Carlo Personeni, Presidente FEDERBIM; Enrico Petriccioli, Segretario Fondazione Montagne Italia; Massimo Sabatini, Confindustria; Andrea Ferrazzi, Confindustria Belluno Dolomiti; Gian Paolo Boscariol, Rappresentante Club Alpino Italiano; Massimo Castelli, Coordinatore nazionale ANCI Piccoli Comuni ; Daniele Formiconi, Responsabile ANCI Area Riforme Istituzionali - Piccoli Comuni/Montagna/Associazionismo.

Data di pubblicazione: 
10/05/2018
Reportage: