Premio speciale per lo spin-off "Alchelators" alla Start Cup 2022

La XVIII edizione è stata vinta dal progetto Kurs Orbital, incubato in I3P

Si è svolta oggi, martedì 8 ottobre, nell'aula magna del Dipartimento di Scienze del Farmaco dell'Università del Piemonte Orientale (Largo Donegani 2, Novara), la cerimonia di premiazione della XVIII edizione di Start Cup Piemonte Valle d'Aosta, la Business Plan competition è organizzata nell’ambito del PNI - Premio Nazionale per l’Innovazione e promossa dagli incubatori I3P, 2i3Ted Enne3per diffondere la cultura dell’innovazione a livello locale, promuovere lo sviluppo economico del territorio piemontese e valdostano e sostenere la nascita di startup innovative e ad alto contenuto di conoscenza in ambito Life Sciences, ICT, Cleantech & Energy, Industrial,Turismo e Industria Culturale e Creativa.

Alchelators, progetto che si occupa di sintesi, coniugazione e purificazione di sonde diagnostiche e teranostiche per applicazioni di imaging molecolare e terapia mirata, supportato da Enne3, l'incubatore d'impresa promosso dall'Università del Piemonte Orientale, si è aggiudicato il premio speciale Jacobacci Oro, dell'ammontare di 5.000 Euro, messo in palio dalla società Jacobacci & Partners, storico studio brevettuale per servizi di tutela e valorizzazione. Il progetto spin-off è proposto dal professor Lorenzo Tei, ordinario di Chimica organica presso il Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica di Alessandria, e dal professor Jonathan Martinelli, anch'egli docente di Chimica organica al Disit.

Start Cup Piemonte 2022 ha premiato le prime sei classificate su 173 idee di business presentate. Il primo premio di 10.000 Euro è andato a Kurs Orbital,incubata in I3P, grazie alla sua soluzione per la logistica spaziale basata su una tecnologia proprietaria.

Al secondo posto, per un premio da 7.500 euro, si è classificata Mespac, startup torinese incubata in I3P che attraverso l'utilizzo di asset spaziali e l’applicazione dell’intelligenza artificiale mira a fornire servizi che supportano gli operatori della Blue Economy nelle diverse fasi delciclodi vita degli impianti di energia marina offshore. Ha chiuso il podio e conquistato il premio da 5.000 euro il progetto AgreeNet, supportato da I3P, che propone un rivestimento compostabile ed edibile creato per proteggere frutta fresca di rapido deperimento, così da allungarne la vita a scaffale per ridurre lo spreco e le perdite alimentari. 

Al quarto, quinto e sesto posto si sono classificate: Impavid, progetto supportato da 2i3T, che propone un cerotto bio-artificiale, da applicare al cuore durante un intervento di bypass dopo un infarto, in grado di riparare il danno infrastrutturale, proteggere il cuore dai danni causati dalla riperfusione e/o dalla fibrosi, rigenerare il tessuto cardiaco stimolando la crescita di nuove cellule; Relax4Ti, supportato da 2i3T, con una metodologia innovativa che, attraverso misura di risonanza magnetica o a basso valore di campo magnetico, rileva in pochi minuti la presenza di cellule tumorali residue in campioni di tessuto al margine della restrizione chirurgica; il progetto e-CO2Synth, supportato da I3P, che punta allo sviluppo di elettrodi scalabili per la conversione elettrochimica di CO2 in etilene ed etanolo. 

I primi sei progetti hanno inoltre ricevuto un premio di 1.000 euro ciascuno per l’iscrizione alla 20ª edizione del PNI - Premio Nazionale per l’Innovazione 2022, che si svolgerà a L’Aquila, organizzata da Start Cup Abruzzo e dall'Università dell’Aquila (1 e 2 dicembre).

Data di pubblicazione: 
08/11/2022
Reportage: 

Condividi su: