UPO e Sichuan Cancer Hospital and Institute lavoreranno insieme per la formazione dei medici

Siglato a Novara il Memorandum of Understanding tra l’Università del Piemonte Orientale e l’ente di ricerca e assistenza con sede a Chengdu, nella Cina meridionale.

È stato siglato il 30 aprile a Novara dal Rettore dell’Università del Piemonte Orientale (UPO), professor Gian Carlo Avanzi, e dal presidente del Sichuan Cancer Hospital and Institute (SCH), professor Lang Jin-yi, il Memorandum of Understandings che pone le basi per future collaborazioni in ambito accademico tra la Scuola di Medicina dell’UPO e l’ente di ricerca e assistenza cinese. Il Sichuan Cancer Hospital and Institute è partner della School of Medicine of the University of Electronic Science and Technology of China (UESTC) che ha sede a Chengdu, città che oggi supera i 14 milioni di abitanti e che è capoluogo della provincia di Sichuan, nel sud della Cina.

Il Memorandum siglato ha durata quinquennale. Esso costituisce la cornice entro cui verranno stipulati gli accordi scientifici per la promozione della cooperazione in materia di progetti di ricerca, didattica e altre attività accademiche; UPO e SCH, inoltre, si impegnano a promuovere i contatti diretti e la cooperazione tra il loro personale di ricerca, il personale docente e lo staff amministrativo.

La collaborazione tra UPO e Sichuan Cancer Hospital and Institute si inserisce tra le iniziative di internazionalizzazione che l’Università del Piemonte Orientale sta ponendo in essere nell’ambito del piano di sviluppo strategico per i prossimi anni. Questa partnership è stata resa possibile anche grazie ai rapporti già esistenti tra l’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Maggiore della Carità” di Novara e il Sichuan Cancer Hospital and Institute e agli incontri bilaterali tenutisi sia in Cina sia a Novara e che hanno visto la partecipazione del presidente della Scuola di Medicina UPO, professor Marco Krengli, e dei vertici del “Maggiore”.

Data di pubblicazione: 
02/05/2019
Reportage: