Conferme e novità alla guida dei Dipartimenti UPO

Nei giorni scorsi si sono tenute le elezioni al DISEI, al DSF e al DISIT. I Direttori eletti entreranno in carica dal 1° novembre 2019.

Si sono svolte nei giorni scorsi le elezioni per la carica di Direttore in alcuni Dipartimenti dell’Università del Piemonte Orientale.

I rinnovi al vertice hanno riguardato in particolare ad Alessandria il Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica e a Novara il Dipartimento di Scienze del Farmaco e il Dipartimento di Studi per l’Economia e l’Impresa.

Al DISIT è stato confermato Direttore per un ulteriore quadriennio il professor Leonardo Marchese, ordinario di chimica fisica; al DSF è stato eletto il professor Armando Genazzani, ordinario di Farmacologia; al DISEI è stato eletto il professor Massimo Cavino, ordinario di Istituzioni di Diritto pubblico.

Tutti e tre i nuovi Direttori di Dipartimento sono stati eletti per il quadriennio 2019-2023 ed entreranno in carica il 1° novembre 2019, con l’avvio del nuovo anno accademico.

Nelle prossime settimane si svolgeranno le elezioni anche per i nuovi direttori dei Dipartimenti di Studi Umanistici a Vercelli e di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali ad Alessandria.

Laureato in Chimica industriale e addottorato in Scienze chimiche, Leonardo Marchese è al secondo mandato come Direttore del DISIT. Ha ricoperto numerosi incarichi accademici presso l’Università del Piemonte Orientale: presidente del corso di laurea in Scienza dei Materiali, direttore del master “Materiali per Energia e Ambiente”, direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Avanzate, presidente dei corsi di laurea in Chimica e in Scienze chimiche. I suoi principali campi di ricerca sono la Chimica-fisica dello stato solido e delle superfici, i Nanomateriali per la salute, l’ambiente e l’energia, la Catalisi eterogenea, i Materiali porosi per stoccaggio e separazione di gas, lo Studio sperimentale e teorico delle interazioni host-guest.

Armando Genazzani si è laureato in Medicina e Chirurgia e successivamente ha ottenuto il D. Phil. in Farmacologia presso l'Università di Oxford e il Ph.D. by incorp. Cambr. all’Università di Cambridge (UK). Ha all’attivo oltre 130 pubblicazioni su riviste internazionali con peer-review e con impact factor superiore a 2, con un impact aggregato di oltre 630. È stato membro di varie Commissioni di Ateneo (Biblioteche, Ricerca, Revisione dello Statuto, per citarne alcune) e Delegato del Rettore per le attività di internazionalizzazione. La sua attività di ricerca riguarda diversi campi: Calcio intracellulare, Metabolismo cellulare, Nicotinamide fosforibosiltrasferasi, Neurodegenerazione, Farmacogenetica e farmacogenomica, Biosimilari, Drug discovery, Canali del calcio come bersaglio farmacologico.

Laureato in Giurisprudenza e addottorato in Diritto costituzionale, Massimo Cavino è professore ordinario di Istituzioni di Diritto pubblico e Avvocato del Foro di Torino. È stato membro del Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo, direttore del corso di alta formazione in Diritto costituzionale, presidente del Comitato tecnico scientifico del Centro interdipartimentale di Diritto e Storia costituzionale (DiSCo) e attualmente ricopre la carica di direttore del CLUPO, Centro linguistico dell’Università del Piemonte Orientale. La sua attività di ricerca si sviluppa principalmente sulla Teoria generale delle fonti del diritto e dell’interpretazione giuridica, sull’organizzazione costituzionale con particolare riferimento alla forma di governo parlamentare, alla giustizia costituzionale e al diritto regionale e sull’analisi delle istituzioni costituzionali francesi.

Data di pubblicazione: 
09/04/2019
Reportage: