Il progetto "World in Progress" porta gli studenti UPO a Washington

Otto studenti del Dipartimento di Studi per l'Economia e l'Impresa sono volati negli States grazie al programma Free Mover.

Otto studenti del DiSEI (Dipartimento di Studi per l'economia e l'impresa) che hanno frequentato gli insegnamenti della professoressa Eliana Baici (Economia del Capitale Umano ed Economia del Lavoro) hanno avuto l’opportunità di trascorrere una settimana a Washington D.C. (Stati Uniti), partecipando a incontri presso importanti organizzazioni internazionali. Gli studenti sono iscritti al corso di Laurea Magistrale in Management e Finanza (curriculum "Risorse Umane " e curriculum “”Finanza”) e al corso di Laurea Magistrale in Amministrazione, Controllo e Professione.  

Dal 4 al 9 giugno hanno potuto partecipare a incontri, lezioni e dibattiti presso istituzioni internazionali come la World Bank, l’International Monetary Fund, l’Ambasciata italiana a Washington (la principale ambasciata italiana negli Stati Uniti), l’Istituto di Cultura Messicano, il Center of International and Strategic Studies, il Woodrow Wilson Center e lo studio di Lobbying Melhman & Castagnetti. L’obiettivo di questo periodo di studio all’estero è stato quello di offrire ai partecipanti la possibilità di conoscere il ruolo di queste organizzazioni internazionali, analizzare i vari scenari macroeconomici e comprendere le relazioni internazionali tra i vari paesi in tema di politica, economia, e finanza.

Il tour World In Progress (WIP) è stato realizzato nell’ambito del programma Free Mover, con la collaborazione dell’associazione Diplomatici e coordinato dalla professoressa Eliana Baici e dalla dottoressa Carmen Aina

Le studentesse che hanno partecipato al progetto - Lucia Bernardo, Sara Invernizzi, Giulia Nestasio, Beatrice Denna, Chiara Benetti e Lorenza Botto - hanno unanimemente dichiarato che tale esperienza è risultata non solo significativa sotto il profilo accademico e formativo, avendo contribuito a consolidare le conoscenze già acquisite nel proprio percorso di studi, ma anche di arricchimento sotto il profilo culturale e umano. A fare da eco alle parole delle loro colleghe, anche gli altri due studenti del gruppo UPO - Davide Pelosi e Lorenzo Calone -, i quali hanno ribadito la propria soddisfazione nell’essersi potuti confrontare con figure professionali di alto profilo e aver potuto affrontare tematiche non propriamente affini al percorso intrapreso, quali le relazioni internazionali. È corale infine il ringraziamento che gli studenti rivolgono all’Università del Piemonte Orientale, alla Fondazione Banca Popolare di Novara per il Territorio, che ha cofinanziato il progetto, e ai docenti che hanno curato l’iniziativa per la grande opportunità di cui hanno potuto beneficiare, sottolineando come l’UPO sia sempre più un Ateneo proiettato verso una dimensione internazionale.

Data di pubblicazione: 
25/06/2018
Reportage: