Il successo di UPO academy per i migliori studenti del territorio

86 studenti delle scuole superiori sono stati ricercatori all'UPO per quattro giorni

La prima edizione dell'UPO academy si è tenuta tra Novara e Vercelli dal 19 al 22 febbraio scorsi. L'esperienza si è tradotta in quattro giorni di full immersion nella sperimentazione scientifica per ottantasei studenti delle scuole secondarie del territorio del Piemonte orientale e della provincia di Milano. UPO academy, inoltre, ha coinvolto quarantacinque persone tra professori, ricercatori, post-doc, dottorandi, borsisti di ricerca e studenti iscritti all'UPO che lavorano in dodici laboratori di ricerca dell'Ateneo impegnati nella cosiddetta RRI (Responsible Research and Innovation).

Guarda tutte le immagini di UPO academy

Il programma si è aperto lunedì 19, presso il Campus Universitario "Perrone" con la lectio magitralis del professor Giorgio Bellomo, ordinario di Patologia clinica presso la Scuola di Medicina, che ha aperto il dibattito con i partecipanti provenienti delle classi terze, quarte e quinte di quattordici istituti superiori delle province di Alessandria, Novara, Vercelli e Milano. Lo stesso giorno i ragazzi si sono suddivisi in dodici laboratori: “Fisiologia e patologia dei segnali calcio”, “Microbiologia” e “Progettazione e realizzazione molecolare” presso il Dipartimento di Scienze del farmaco; “Genetica”, “Dermatologia”, “Patologia generale”, “Biochimica e Biologia dei tumori” e “Istologia, terapia cellulare e genica” presso la Scuola di Medicina; “Biochimica nutrizionale”, “Batteriologia”, “Biologia cellulare” e “Botanica” presso il polo vercellese del Dipartimento di Scienze e innovazione tecnologica.

Gli stages di laboratorio sono stati strutturati in quattro sessioni di tre ore ciascuna, dal lunedì pomeriggio al mercoledì mattina; successivamente studenti e ricercatori hanno condiviso la preparazione dei report finali che i ragazzi hanno presentato in seduta plenaria giovedì 22, condividendo, oltre ai risultati della ricerca compiuta, le impressioni sui metodi di lavoro, sulle strumentazioni utilizzate e sul mestiere di ricercatore.

L’obiettivo principale di UPO academy, oltre al coinvolgimento diretto degli studenti più motivati del territorio e alla presentazione di alcuni temi della scienza contemporanea, è stato quello di far sperimentare direttamente agli studenti la ricerca scientifica e la passione che anima il lavoro del ricercatore. Ciò è servito ad accrescere, nei partecipanti, la consapevolezza dell’importanza che oggi riveste la ricerca scientifica per lo sviluppo culturale, sociale ed economico della società.

Guarda tutte le immagini di UPO academy

Data di pubblicazione: 
26/02/2018
Reportage: