La scienza d’estate. Il summer camp per studenti delle scuole medie è all'UPO

Il progetto coinvolge la Scuola "Sandro Pertini" dell’Istituto Comprensivo “B. Lanino” di Vercelli

Il 27 giugno l’UPO, nell'ambito delle attività di public engagement promosse dall'Ateneo in collaborazione con le istituzioni locali, ha accolto nei suoi laboratori 20 studenti della Scuola secondaria di primo grado che hanno avuto l’opportunità di vivere una giornata da ricercatori presso Il Dipartimento di Scienze e innovazione tecnologica, ad Alessandria. L’Università del Piemonte Orientale, insieme all’Ospedale San Raffaele di Milano, partecipa come partner scientifico al Summer Camp “La scienza d’estate” organizzato dalla Scuola Secondaria di primo grado “Sandro Pertini” dell’Istituto Comprensivo “B. Lanino” di Vercelli grazie al bando STEM 2018 (Science, Technology, Engeneering and Mathematics), indetto dal MIUR Femminile plurale per favorire una riflessione sulla presenza delle donne nelle discipline STEM.

Il CAMP è finalizzato alla promozione delle STEM tra le ragazze, al superamento dei pregiudizi di genere, che vedrebbero le donne meno adatte allo studio delle discipline scientifiche, all’avvicinamento alle STEM in contesti di studio alternativi, allo sviluppo delle capacità critiche nei confronti delle fake news in ambito scientifico, alla prevenzione di situazioni di disagio e alla valorizzazione di attitudini nascoste. 

I partecipanti al Camp sono 20 ragazzi e ragazze, tra i 12 e i 13 anni, e un gruppo di ricercatori del DISIT guidato dai professori Emilio Marengo, Maria Angela Masini ed Elisa Robotti, che hanno ideato e realizzato un percorso ludico di ricerca, sperimentazione e confronto nei laboratori del dipartimento. Nel laboratorio di chimica gli studenti sono stati guidati attraverso la procedura di estrazione di ammine biogene da due formaggi a stagionatura differente, a cui è seguita una gara a coppie sulla titolazione del latte e la determinazione della quantità di acido lattico presente in un campione di latte. La mattinata si è conclusa con l’analisi dei coloranti presenti in frutta e verdura di diverso colore. La giornata nei laboratori del DISIT è proseguita con un’esperienza al microscopio, una vera e propria gara di ricerca ed identificazione di organismi presenti in un campione di acqua di fiume.

Il coinvolgimento dell’UPO al progetto proseguirà giovedì 4 luglio quando saranno i ricercatori del DISIT a recarsi presso la "Pertini" a Vercelli per approfondire con i ragazzi delle scuole medie temi ed esprimenti avviati in Università. In programma un Test di assaggio e un seminario della professoressa Maria Angela Masini sul progetto Antartide.

Data di pubblicazione: 
03/07/2019
Reportage: