"Sovraindebitamento e contrasto all’usura". Il progetto si è concluso con successo

Hanno aderito al progetto 40 studenti UPO, iscritti a Giurisprudenza sia presso il polo di Alessandria sia presso quello di Novara

l progetto "Sovraindebitamento e contrasto all’usura: un ponte tra Università e Scuole Superiori" è un’iniziativa finanziata dal Consiglio Regionale del Piemonte – Osservatorio sui fenomeni di usura estorsione e sovraindebitamento in collaborazione con l'Università del Piemonte Orientale.

Nasce per contrastare l’incremento delle situazioni di sovraindebitamento in cui versano le famiglie italiane, con lo scopo di diffondere una chiara e corretta conoscenza di queste problematiche nelle nuove generazioni. Grazie al coinvolgimento di queste ultime, anche le famiglie possono indirettamente beneficiarne. Il fine è quello di fornire risorse per svolgere un’azione preventiva verso le situazioni di sovraindebitamento e di accrescere nei destinatari della formazione la consapevolezza degli strumenti normativi che i cittadini hanno a disposizione per risolvere tali situazioni.

La formazione, erogata da professionisti del settore, ha permesso agli studenti del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza di acquisire le conoscenze e competenze per definire e prevenire il sovraindebitamento e gli strumenti sostanziali per contrastare l’usura.

Si è posta l’attenzione sul ruolo del gioco d’azzardo, un fenomeno diffuso e strettamente collegato al sovraindebitamento e, di conseguenza, all’usura. La parte conclusiva del percorso è stata dedicata alla formazione degli elementi di educazione finanziaria, per una corretta conoscenza del mondo degli investimenti e degli strumenti a tutela del patrimonio (con un’attenzione sugli investimenti ad alto rischio e le insidie del web).

I percorsi formativi di natura teorica-metodologica e pratico-operativa sono mirati a diffondere una maggiore cultura e consapevolezza del concetto di legalità e sulle tematiche di gioco d’azzardo, usura ed estorsione. In particolare sono state indicate le risorse concrete presenti nel territorio piemontese per contrastare l’usura (Fondi di Prevenzione e Fondazioni Anti-Usura riconosciute e attive) e le modalità di individuazione degli organismi di composizione della crisi in cui attivare le procedure di gestione del sovraindebitamento.

Hanno aderito al progetto 40 studenti UPO, iscritti sia presso il polo formativo di Alessandria sia presso quello di Novara, partecipando in diretta a 12 ore di formazione online. Al termine del percorso le competenze e le nozioni acquisite sono state trasferite da un gruppo di studenti coordinati da un mediatore scolastico, in modalità peer to peer, agli studenti di due istituti superiori novaresi che hanno aderito al progetto, l'Istituto "Fauser" e l'Istituto "Mossotti".

Il progetto ha contribuito a diffondere una maggiore cultura e consapevolezza del concetto di legalità e sulle tematiche di gioco d’azzardo, usura ed estorsione.

Il progetto è coordinato dalla professoressa Bianca Gardella Tedeschi — docente di Diritto privato comparato al Dipartimento di Studi per l'Economia e l'Impresa — e dagli Avv. Chiara Cracolici Alessandro Curletti; tutor del corso è stata la dott.ssa Chiara Casali.

Qui sotto i video degli appuntamenti formativi dedicati agli studenti UPO:

  • Gestione della crisi da sovraindebitamento – Procedure da attivare (video 1 i video 2);
  • Conoscere per contrastare, risorse e strumenti anti-usura – Ruolo gioco d’azzardo;
  • Educazione finanziaria, conoscenze base e gestione degli investimenti.

A​​​ destra due immagini delle iniziative svolte nelle scuole superiori di Novara:

  • L'incontro tenuto presso l’Istituto Mossotti;
  • L'incontro online con l’Istituto Fauser.
Gestione della crisi da sovraindebitamento-procedure da attivare
Gestione della crisi da sovraindebitamento-procedure da attivare
Conoscere per contrastare, risorse e strumenti anti-usura – ruolo gioco d’azzardo
Educazione finanziaria, conoscenze base e gestione degli investimenti
Data di pubblicazione: 
30/12/2021
Reportage: 

Condividi su: