Team UPO alle NILOS moot courts di Utrecht

L'evento organizzato dal Netherlands Institute for the Law of the Sea e il dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Utrecht

L'edizione 2019 della Netherlands Institute for the Law of the Sea moot court competition (NILOS, sito Web) si è tenuta dal 22 al 24 maggio scorsi presso Utrecht, in Olanda. La rappresentativa UPO ha coinvolto cinque dei suoi migliori studenti, selezionati nei corsi di laurea in giurisprudenza, economia e scienze politiche e assistiti da un tutor accademico nel ruolo di coach. Il team era composto da Andrea Valentina Salamino (coach) e dagli studenti Greta Accatino, Chiara Bertoldi, Cornelia Ancuta Roman, Davide Chiaramonte e Laura Razeto. 

Gli stuenti hanno partecipato alla competizione (vinta dal team di Utrecht) discutendo a più riprese casi fittizi contro squadre avversarie dinanzi a un panel di giudici internazionali. 

L’attività di mobilità internazionale degli studenti UPO si inserisce nel quadro di un seminario di 24 ore interamente dedicato alla preparazione delle simulazioni processuali. «Il progetto — spiega il professor Luca Pes, promotore in seno al DIGSPES della partecipazione del team UPO a queste moot court si colloca in linea di continuità con le iniziative di international mooting intraprese negli scorsi due anni accademici, che hanno visto l'UPO rappresentata dai propri studenti in due prestigiose simulazioni processuali internazionali: la Mandela World Human Rights Moot Court Competition (Ginevra, 2017) e la Nuremberg Moot Court Competition (Norimberga, 2018).»

 

Data di pubblicazione: 
11/06/2019
Reportage: