Questionario Giovani e Affari Internazionali - "Chatham House"

Data di pubblicazione: 
05 Febbraio 2019

ll Royal Institute of International Affairs, noto come Chatham House, è un "think tank" britannico specializzato in analisi geopolitiche e delle tendenze politico-economiche globali.

Con l’approssimarsi del centenario della sua fondazione, previsto per il 2020, Chatham House ha avviato un ambizioso progetto denominato Common Futures Conversations (Dialoghi per dei Futuri Condivisi), il cui obiettivo è dare vita ad una piattaforma digitale che verrà lanciata a fine 2019, capace di promuovere dibattiti e confronti tra giovani in Europa e Africa su temi di rilievo globale come l’educazione, la lotta alle fake news, l’ambiente ed il contrasto alla povertà. Peculiarità del progetto è che la piattaforma sarà sviluppata dai giovani stessi. 

Il progetto ha avuto inizio a Londra il 13 dicembre scorso con un primo incontro operativo dei ventisei giovani provenienti da Italia, Costa d’Avorio, Etiopia, Estonia, Germania, Kenya, Mozambico, Nigeria, Norvegia, Romania, Tunisia, Regno Unito e Zambia, e proseguirà con un secondo incontro di lavoro in Etiopia previsto per la seconda metà di febbraio. 

L’obiettivo finale è far sì che anche i più giovani possano trovare canali di partecipazione per conoscere, comprendere e influenzare i dibattiti su temi di politica internazionale tramite il proprio, autentico punto di vista. 

È presente sul sito di Chatham House un questionario compilabile da parte di giovani italiani di età compresa fra i 18 ed i 35 anni la cui domanda centrale è la seguente: Se aveste un miliardo di euro per risolvere uno dei principali problemi del mondo, quale di questi avrebbe la priorità? Cambiamenti Climatici? Fake News? Conflitti? Disuguaglianze?
 

Se siete interessati a dare il vostro contributo potete compilare il questionario al seguente link:

Compilazione questionario